Verso un distretto ICT per l’innovazione

technology
Il Polo Verde di Cremona
19 Aprile 2019

15-12-2018 – Dal Polo per l’Innovazione digitale al distretto ICT

A 18 mesi dalla sua inaugurazione, il CRIT si amplia con l’annuncio della costruzione del Polo Verde, il secondo lotto che ne riprende e amplifica la progettualità. A Cremona si andrà così a creare un vero e proprio distretto ICT del Sud Lombardia pronto a guidare l’innovazione.
Il progetto è stato presentato presso lo spazio “Co-Box” in un evento con interventi del Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, del Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, della Presidente del CRIT e Founder & CEO di Microdata Group Carolina Cortellini, dell’AD di LGH Massimiliano Masi, del Presidente di Credito Padano Antonio Davò e dell’architetto Ezio Gozzetti, progettista del 2° lotto.

Il progetto

Polo Verde è frutto di un investimento complessivo da 20 milioni di euro. Il nuovo edificio potrà ospitare fino a 800 persone, che sommate alle già 500 impiegate nel primo lotto daranno vita ad un quartiere tecnologico da circa 1.300 addetti. Al centro del progetto la Smart Land, un modello di sviluppo che coinvolge giovani e startup. Anche Agricoltura e Agroindustria sono indirizzate verso i saperi e le tecnologie della digital transformation.
L’edificio sarà costituito da 4 piani con una superficie di circa 10.000 metri quadrati. Partner tecnologico è Linea Green, che garantirà una struttura ad altissima prestazione energetica e capace di minimizzare i consumi.

Polo Verde

La società Polo Verde è costituita da Microdata Group, Credito Padano, CNA e Cooperativa La Solidarietà. Il progetto è degli architetti Ezio Gozzetti e Maurizio Ori. Il nuovo complesso verrà affiancato specularmente a quello già esistente rappresentando la sua ideale prosecuzione.