Le voci dei protagonisti

technology
In occasione della presentazione alla stampa e alla città del secondo lotto del Polo per l’Innovazione Digitale di Cremona, tenutasi il 15 dicembre 2018 presso lo spazio “Co-Box” del Polo, sono state raccolte le opinioni di alcuni tra i protagonisti dell’evento.
Attilio Fontana presidente Regione Lombardia

Attilio Fontana (Presidente Regione Lombardia)

“Oggi a Cremona si concretizza quel modello virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato, tra Istituzioni e Aziende, tra operatori economici e realtà locale, che consente oggi la vera competitività di un luogo, di un’area territoriale, di una comunità viva. Guardiamo al secondo lotto del Polo con grande fiducia, e con grandi aspettative”.

Gianluca Galimberti sindaco di Cremona

Gianluca Galimberti (Sindaco di Cremona)

“Dopo solo un anno e mezzo dall’inaugurazione del Polo, siamo già al “Polo due”. Segno che la città è in fermento, che i progetti di sostanza e di sistema sono volano prezioso per crescere ancora e ancora. Grazie ai protagonisti di Polo Verde che hanno deciso di investire in maniera forte e lungimirante, grazie ad una Aem risanata che è stata e sarà della partita con i lavori fatti sull’area e con l’acquisto di uno spazio proprio nel nuovo edificio, grazie agli incentivi che come Comune abbiamo applicato, grazie alla sinergia con LGH, oggi sta nascendo – accanto al Polo – un altro incubatore importantissimo di competenze, di lavoro, di imprese. Dove sorgeva, in stato di abbandono e degrado da 20 anni l’ex Macello comunale, oggi cresce il secondo lotto del Polo. La conferma di una città che ha intrapreso una direzione chiara e che non ha intenzione di fermarsi!”

Carolina Cortellini presidente CRIT

Carolina Cortellini (Presidente CRIT)

“La sfida del Polo per l’Innovazione Digitale prosegue e rilancia con la nascita del 2° lotto. Un immobile “intelligente” ma, soprattutto, il consolidamento di un ecosistema virtuoso tra aziende e startup, istituzioni e università, che svolge il ruolo di propulsore di un modello di sviluppo di qualità, inclusivo e aperto al territorio. Una strada innovativa per il futuro”.

Ezio Gozzetti

Ezio Gozzetti (Architetto, progettista del 2° lotto)

“Il fabbricato di progetto costituisce il secondo lotto di un complesso che potrà leggersi unitariamente, in continuità con il primo edificio già realizzato in via dell’Innovazione Digitale, e ne diventa parte integrante e complementare. Il nuovo edificio viene previsto planimetricamente lungo l’asse longitudinale del lotto, in posizione baricentrica, in modo da consentire la formazione di parcheggi atti a facilitare sia la sosta che il raggiungimento dell’ingresso all’edificio. Altri spazi saranno dedicati al verde, quest’ultimo elemento progettuale ritenuto fondamentale, al punto da essere ripreso sia per le facciate che utilizzato in copertura ed in grado di arricchire il linguaggio architettonico adottato”.

Massimiliano Masi

Massimiliano Masi (A.D. LGH Spa)

“Linea Group crede con convinzione nella prospettiva di un distretto cremonese dell’ICT. Il secondo lotto rappresenta un tassello fondamentale di questa visione di sviluppo locale che punta su qualità e sostenibilità. LGH, oggi Gruppo A2A, nella sua complessiva riorganizzazione ha deciso di polarizzare su Cremona le sue attività legate all’innovazione tecnologica (con la presenza di A2A Smart City) e sulle energie rinnovabili con la nascita di Linea Green che troverà sede proprio nel secondo lotto del Polo di Cremona ha avuto un ruolo importante nella progettazione del nuovo immobile fornendo le migliori soluzioni tecnologiche in campo energetico e ambientale.”.

Antonio Davò presidente Credito Padano BCC

Antonio Davò (Presidente Credito Padano)

“La presenza di un Polo Tecnologico diventa fattore di sviluppo di qualità per Cremona, in grado di attrarre nuove iniziative imprenditoriali e creare opportunità di lavoro, in particolare per i giovani. Oggi, infatti, tecnologia e innovazione sono leve trasversali in tutti i settori produttivi. In un progetto di questa valenza non poteva mancare la banca del territorio. Oltre a supportare finanziariamente Polo Verde, metteremo a disposizione linee di credito a condizioni di favore per le imprese che vorranno insediarsi nel nuovo immobile.”

Roberto Baioni, Presidente CdA Polo Verde

Roberto Baioni (Presidente CdA Polo Verde Srl)

“L’ampliamento del Polo Tecnologico rappresenta una grande opportunità per Cremona ed apre la strada ad una ulteriore direttrice di sviluppo per la nostra città che avrà come fattore qualificante l’innovazione tecnologica al servizio non solo delle storiche vocazioni agricole e agroindustriali.
Credito Padano ha creduto nella validità del progetto ed è entrata nella compagine sociale di Polo Verde per essere protagonista attivo di questo processo di cambiamento.
Con l’avvio dei lavori per la costruzione del nuovo edificio il traguardo si avvicina. E per servire al meglio la nuova ‘comunità tecnologica’ anche Credito Padano ha pianificato di trasferirsi nel Polo Verde”.

Aldo Pallastrelli, Responsabile Tecnico CMG

Aldo Pallastrelli (Responsabile Tecnico CMG)

“La costruzione che andremo a realizzare rappresenta per noi un elemento di soddisfazione perché ci consente di metterci all’opera in un contesto di grande innovazione dal punto di vista tecnologico, ad altissima prestazione energetica”.

Alfredo Lupi, consigliere Polo Verde

Alfredo Lupi (Consigliere Polo Verde)

“Con il Polo Verde si apre una seconda opportunità per Cremona, per le aziende del territorio e oltre, per le aziende del mondo digitale e non, per partecipare attivamente al nuovo distretto ICT.Le parole chiave di questa iniziativa sono fare network, contaminazione, ma anche condividere le iniziative e i progetti per avere maggiori opportunità sul mercato”.